Torino è arte, cultura, vino e cioccolato, è una città da visitare e da assaporare, soprattutto se sei un gastrosnobMa è anche la città in cui vivono i miei amici, e malgrado il mio amore per il cibo, quando penso a Torino non mi vengono in mente il bicerin o i gianduiotti, ma volti. Torino, per me, è anche Nicola, Lucia, Viviana e Cristian e quando nascerà, sarà anche Valentino.

Sabato sono andata a trovarli per una cena di ritrovo.
La distanza tra Milano e Torino non è tanta, ma l’età, gli impegni, la vita, rendono difficile vedersi spesso, però una cena invernale ci scappa sempre.
Diverse congiunzioni astronomiche mi hanno impedito di incontrare subito i miei amici, il che ha risvegliato in me l’animo snob-goloso. Purtroppo loro non condividono il mio entusiasmo per le peregrinazioni enogastronomiche e puntualmente mi ritrovo a mostrare l’oggetto del desiderio a visi perplessi e spalle che si scrollano. Continua a leggere su Cakemania