Googlare serve un po’ a tutto: fai bella figura con gli amici citando film e musicisti mai visti o sentiti, cerchi parole straniere per essere certo dell’ortografia, sostituisci il ricordo rimpiazzando la memoria volatile (tre sono le tipologie di memoria, credo. Un attimo che controllo su google: ah sì, sono tre) con un motore di ricerca. Insomma, sembri più colto e puoi pavoneggiarti di quel che internet sa e dice (è il transumanesimo baby).
Al di là della parentesi tonda sulla concezione del pensiero nell’era dei new media, e di quella quadra sulla piccolezza di chi nasconde l’ignoranza dietro schermo e tastiera, quel che mi affascina sono sempre state le parole, in particolare quelle scritte. Se poi sono parole che portano a me, allora di certo sono parole strane e a volte un po’ offensive.
Va bene tutto, bene o male, l’importante è che la gente da google arrivi a me, per questo voglio ringraziare:

  • le 163 persone che ricercano “mela morsa” e piombano qui;
  • i 22 che cercano l’amico Gilles Gibreel;
  • quelli che vogliono una “finestra aperta”;
  • chi vuole”rigirasi nel letto”;
  • le 6 people in 3D;
  • chi parla all’orecchio;
  • i 5 che vogliono parlare alle donne;
  • quei 4 che fanno sogni d’amore;
  • chi cerca sandali neri e vestito a pois;
  • 4 tartufi strani;
  • coloro che dicono “zitta”;
  • quelli che andrebbero al mare per le ferie e si ritrovano nel mio blog;
  • chi vuole oziare;
  • chi, invece, mordere le labbra;
  • chi va sul sicuro con l’accoppiata: donna+vino;
  • chi: “sabbia mare che scivola via”
  • quelli che si chiedono chi è l’uomo che riporto’ le o;
  • gli stranieri: ventajas y beneficios, maçã e sedução, шоколадные трюфели, бегония фото, Кофе и секс;
  • quelli che ragazza sgambetto;
  • chi ha la testa fra le mani;
  • i romantici: frasi d’amore stupenda luna;
  • chi vuole vedere solo ciò che si vuole;
  • quelli che: “e adesso c’è troppo silenzio”;
  • chi ha bisogno di informazioni su uomini anormali con due peni;
  • chi, invece, pragmaticamente ha bisogno del fon;
  • infine, chi vuole immagini divertenti sulla befana…forse questi sono i più comprensibili.
Advertisements