Ultimamente sono incappata in una notizia così dolce che potrebbe fare concorrenza a Cakemania: il ritrovamento di un carteggio tra due coniugi siciliani divisi dalle necessità della vita. Lui emigrato in Germania, lei a casa ad accudire figli e suocera. Direte: nulla di troppo eclatante, una storia come tante.
Invece qualcosa di diverso c’è: entrambi erano analfabeti, eppure non utilizzavano scrivani per comunicare, hanno mantenuto privato il loro amore, ricorrendo ai pittogrammi pur di restare in due.
L’amore non sa scrivere, ma sa fare. In questo caso sono disegni, semplici, da bambini, che descrivono la realtà, l’attesa del Natale, del rivedersi.
Odio ammetterlo, ma sono romantica e leggere questa notizia mi ha fatto pensare alle lettere d’amore ricevute, e a quelle che non ho mai inviato.
L’amore mi imbarazza e non so scriverne.
Non riuscirei neanche a disegnarlo.
Però, posso cucinarlo. Continua a leggere su Cakemania