Tempo fa sono stata  da Enocratia per un prosecco de Le vigne di Alice, poi, ovviamente, sono andata a curiosare sul sito e mi sono imbattuta nella frase «Life is a bubble», la vita è una bollicina, di Cinzia Canzian.
Da allora questa frase ha cominciato a galleggiarmi nel cervello, affacciandosi di tanto in tanto, leggera e garrula.
L’ho compresa solo adesso e forse nemmeno troppo.
E’ salita su senza avvisare, spingendosi con irruenza verso gli occhi e le mani, svelando un mondo che profuma di vaniglia e fiori viola.
Quel che resta è un vago senso di colpa, per un’intimità spiata, violata.
Quel che resta è una bollicina che sale verso l’alto.
Quel che resta da fare è osservare il perlage e sperare che non finisca.